Charlie Hebdo e i Dannati Fondamentalisti 5

Mente proprio flessibile

 

Mente flessibile

Flessibilità!

 

Dopo quello che è successo nella sede di Charlie Hebdo avevo pensato di dire la mia sull’argomento ma ho preferito aspettare un pò per non scrivere sull’onda dell’incavolamento per quello che dei dannati fondamentalisti avevano fatto. In un primo momento pensavo di parlare della stranezza dell’attentato con i fondamentalisti che aspettano una particolare persona e si fanno aprire la porta per poi accoppare tutti quelli che hanno trovato, tranne la donna che li ha fatti entrare. Strano no?

 

Oppure che a volte essere meno egoisti può fare la differenza: se la signora in questione fosse stata meno egoista, o vile, e si fosse ribellata forse sarebbe morta lei ma una decina di persone sarebbero ancora vive probabilmente.

 

O ancora che siccome spesso quando serve la cavalleria non arriva, o arriva in ritardo, e se arriva magari non serve a nulla perchè impreparata è utile sapersi difendere da soli almeno un pò se non si vuole essere vittime sacrificali del fondamentalista/nichilista di turno. Magari se la signora in questione invece di farsela sotto e aprire la porta ai fondamentalisti gli avesse tirato una bella botta negli zebedei sarebbero ancora tutti vivi. Il volo che l’11 Settembre 2001 non raggiunse l’obiettivo fu quello in cui alcuni passeggeri coraggiosi e non pecoroni si sacrificarono per salvare altre vite umane.

 

O ancora su come a volte la vita prenda per i fondelli. La signora che ha aperto la porta ai fondamentalisti è viva e vegeta mentre parecchi dei suoi colleghi sono morti. Sempre se è stata veramente obbligata con la forza ad aprire la porta di Charlie Hebdo; magari tra qualche tempo salterà fuori che è una simpatizzante dei fondamentalisti, chi lo sa.

 

Invece alla fine ho deciso di parlare proprio del fondamentalismo che trae le sue origini da una sola cosa: la rigidezza di pensiero. Per essere un fondamentalista bisogna non avere proprio la mente flessibile. Certo, anche essere un mezzo troglodita aiuta.

 

Mente flessibile e fondamentalismo vanno d’accordo come l’acqua e l’olio, non legano proprio.

 

Certo, ci si può perdere a blaterare sulle varie opinioni ma per quanto riguarda le religioni c’è un’unica verità sacrosanta: sono tutte punti di vista. Umani oltretutto che dubito molto il Buon Dio mandi fax in giro per l’Universo. O l’abbia fatto in passato.

 

Certo, alcuni punti di vista sono più campati in aria di altri, e alcuni sono magari più terra-terra o basati sulla scienza come l’Ateismo. Alcune religioni sono magari nichiliste, altre lavano il cervello agli adepti. Altre ancora sono fondamentaliste di natura e alcune proprio sembrano inventate per schiacciare il prossimo invece di lasciargli vivere la vita come gli pare.

 

Tutte però attirano persone di un determinato tipo e tutte possono essere vissute in senso fondamentalista.

 

Religioni nichiliste o reazionarie attirano persone nichiliste o reazionarie ma anche le religioni più flessibili possono essere vissute da fondamentalista. Per esempio ricordo il fatto di un monaco thailandese che si è tagliato da solo il cetriolo perchè apprezzando il corpo femminile trovava molto difficile concentrarsi su chissàcosa, estremamente rigido come modo di pensare a parer mio.

 

Persino il Dudeismo può essere vissuto in modo fondamentalista da un fondamentalista che evidentemente non gioca a golf.

 

Insomma, avere la mente rigida è da evitare a tutti i costi. Certo, non è mica facilissimo perchè tutti pensiamo che le nostre opinioni siano più giuste di quelle degli altri; sapere che questa è la natura umana e fare in modo che non prenda il sopravvento è quello che fa la differenza tra il saggio e lo stolto. O tra il dude e l’undude.

 

Accoppare qualcuno perchè ha un’opinione diversa dalla nostra è semplicemente folle. E’ come menare uno solo perchè ha la pelle diversa dalla nostra. Da dementi.

 

15229085-22115492

Almeno, questa è la mia opinione.

 

Mente proprio flessibile

Sei flessibile dude?

 


About Andrea Da Fino

Puoi chiamarmi Dude, Duder, El Duderino o Rev. Duderino se non ti interessa essere breve. Ministro di Culto Dudeista e Rappresentante ufficiale del Dudeismo in Italia, ma per il resto uno qualunque, un Dude appunto.


5 thoughts on “Charlie Hebdo e i Dannati Fondamentalisti

Comments are closed.