The Take It Easy Manifesto


 

Il Dudeismo è veramente una religione? Questa è la nostra opinione, e seriamente.
Dobbiamo veramente usare tutte queste parolacce? Beh, Dude, proprio non lo sappiamo.

 

The Take It Easy Manifesto

del Reverendo Dwayne Eutsey
Arci Dudeship

 

C’E’ UNA RELIGIONE per il suo tempo e luogo… Calza perfettamente, ci aiuta a tener duro attraverso tutti gli strikes e gutters, gli alti e bassi dell’intera dannata commedia umana. Tiene veramente la tua vita unita.

 

E la religione per il nostro tempo e luogo è il Dudeismo.

 

Certo, nichilisti e reazionari probabilmente non saranno d’accordo-quando non stanno tirando marmotte nella tua vasca da bagno o tazze di caffè alla tua fronte. Ecco perchè hai bisogno di sapere come rispondere quando qualcuno che è non-Dude ti chiede di che cavolo stai parlando quando gli racconti del Dudeismo.

 

Ora, è una regola base della dottrina Dudeista dire solo “Fuck it” (‘fanc..o), oppure “Sì, bè, questa è solo, tipo, la tua opinione, uomo”, quando qualcuno urina sulla nostra fede. Ma qui stiamo parlando di un’aggressione teologica immotivata, di tirare una linea nella sabbia spirituale, Dude. Attraverso questa linea tu non-e, Dude, “fede” non è il termine preferito-“visione del mondo”, per favore.

 

Quindi, Di Cosa Cavolo Sto Parlando?

Qui ho perso il filo dei miei pensieri. Ad ogni modo, per difendere se il Dudeismo è veramente una religione, visione del mondo, o quant’altro, un Dudeista deve innanzitutto farsi una domanda proprio base: Che cosa fa una religione? E’ essere preparato a fare la cosa giusta, a qualsiasi costo? Non è questo che fa una religione? O è questo insieme a un paio di testamenti?

 

Bè, Dude, proprio non lo sappiamo. La religione è una cosa molto compicata. Molte scritture, molti rituali… molte cose ecclesiastiche da tenere in testa, uomo. C’è molto circa la religione che non ha molto senso per noi. Può essere piuttosto stupefacente, in effetti. Ma ci sono alcuni utensili base che possono aiutarti a metterti in una posizione unica per confermare o no se il Dudeismo è una religione.

 

Intanto, è bene definire in nome di Dio di che cosa stiamo vaneggiando quando diciamo la parola “religione”. Uno più saggio di me una volta disse che “religione” ha le sue radici nella parola Latina “ligo”, o “legare assieme”. E’ un buon punto da cui partire, credo, perchè le dottrine del Dudeismo tengono veramente assieme i suoi vari aderenti in un’unica cosa.

 

Ma ci sono altri modi per aiutarti a spiegare perchè il Dudeismo è una religione, e in Italiano, pure. Qui ce n’è giusto un paio.

 

Bene, andiamo nei particolari.

La bellezza del Dudeismo è la sua semplicità. Una volta che una religione diventa troppo complicata, tutto può andare storto.

 

Ecco perchè il “Verso Cosa/Da Cosa/In Che Modo” metodo per identificare una religione è un gran modo per riassumere la dottrina Dudeista per i tuoi amici non-Dude.

 

Per esempio, se applichi questo metodo al Buddismo (un collega del Dudeismo), puoi rispondere facilmente qual’è il suo concetto.

 

Da cosa cerca di liberarci il Buddismo? Dalla sofferenza.
Verso che stato dell’essere il Buddismo cerca di portarci? Il Nirvana.
In che modo il Buddismo cerca di farlo? Il Nobile Ottuplice Sentiero.

 

Non è fott***mente interessante? Adesso applichiamolo al Dudeismo:

 

Da cosa cerca di liberarci il Dudeismo? Dal pensare troppo rigidamente.
Verso che stato dell’essere il Dudeismo cerca di portarci? Prendere tutto con calma.
In che modo il Dudeismo cerca di farlo? Tenendo duro. Andando avanti nonostante tutto. Restando fedeli a sè stessi.

 

Ora, questo è fott***mente ingenioso, se ho compreso correttamente.

 

Se lo definisci, è un DREEMMS.

Ma in cosa credono i Dudeisti? Beh, anche se tu hai la tua storia e io ho la mia, ci sono alcune cose che ci accomunano e ci legano assieme, in una comunità condivisa.

 

Per aiutarmi a chiarificare di cosa sto vaneggiando, userò le sette dimensioni della religione identificate da Ninian Smart (un’altro collega più saggio di me): Dottrinale, Rituale, Etica, Esperienziale, Mitica, Materiale e Sociale… o, nella parlata degli studi religiosi, DREEMS.

 

Dottrinale (la formulazione sistematica di insegnamenti religiosi in una forma intellettualmente coerente): come lo Zen il Dudeismo non è molto dentro quella cosa della dottrina; noi preferiamo l’esperienza diretta di prenderla con calma, e spesso contempliamo due Coen indistinguibili per raggiungere quel modesto risultato.

 

Probabilmente il massimo a cui arrivano i Dudeisti ad avere una formulazione sistematica dei nostri insegnamenti religiosi è:”A volte tu mangi l’orso, e a volte l’orso mangia te“. E’ qualche tipo di cosa orientale? Proprio il contrario, Dude.

 

Rituale (forme e tipi di cerimonie): i Dudeisti non sono molto dentro quella cosa dei rituali, ma ci sono alcune cose che facciamo per ricreazione che ci mettono assieme, tipo il bowling, guidare in giro, qualche flash, ascoltare i Creedence. Alcuni Dudeisti festeggiano il sabato, e questo è fico.

 

Etica (regole circa il comportamento umano): anche se questo non è il Vietnam, non ci sono molte regole comportamentali nel Dudeismo. Tuttavia riconosciamo che potremmo entrare in un mondo di dolore ogni volta che superiamo la linea e siamo perennemente coscienti di quello che può succedere quando f***iamo uno sconosciuto.

 

Esperienziale (il nucleo che definisce l’esperienza personale): Tener Duro e Prenderla con Calma.

 

Mitica (le storie che lavorano su differenti livelli e offrono un’interpretazione piuttosto completa e sistematica dell’universo e il posto dell’umanità in esso): il Grande Lebowski è il nostro mito fondatore; come i Vangeli Cristiani, basati sul Gesù della storia, forniscono un ritratto del Cristo mitologico della fede che “morì per noi peccatori”, il film basato sul Dude storico (Jeff Dowd), presenta il Dude mitologico del film (Jeff Bridges) che “la prende con calma per tutti noi peccatori”.

 

Materiale (oggetti o luoghi normali che simbolizzano o manifestano il sacro o il supernaturale): Quel tappeto tiene veramente la stanza assieme, o no?

 

Sociale (un sistema condiviso e atteggiamenti praticati da un gruppo. Spesso regole per identificare la partecipazione e l’appartenenza alla comunità): razzialmente siamo piuttosto rilassati e aperti praticamente a tutti… pacifisti, veterani, surfisti, fidanzate amiche, artiste vaginali, artisti video un pò strani, padroni di casa danzanti, dottori che sono brav’uomini e seri, stranieri enigmatici, fratelli shamus… E siamo fieri di ognuno di loro.

 

Quelli che consideriamo molto non-Dude comprendono: urinatori di tappeti, mocciosi, nichilisti, nazisti, carogne egoiste, pederasti, pornografi, fascisti, reazionari, e tassisti arrabbiati. Amici come questi, huh, Gary?

 

Aw, cavolo. Ho introdotto il Dudeismo abbastanza.

 

Anche se i Dudeisti possono non avere tremila anni di bella tradizione , da Mosè a Sandy Koufax, noi condividiamo le grandi conoscenze spirituali esposte da molti grandi Dudes attraverso i secoli. Come il Dudely Lama una volta ci riassunse:

 

La Vita è corta e complicata e nessuno sa cosa farci. Così non fare niente. Prendila con calma. Smettila di preoccuparti così tanto se andrai in finale. Rilassati con qualche amico e qualche soda d’avena (birra), e sia che fai strikes (massimo punteggio) o gutters (zero punti) fai del tuo meglio per rimanere te stesso con te e con gli altri; che è come dire, tieni duro. O “Sopporta e sorridi”.

 

Sapendo questo, adesso puoi morire con un sorriso sulle labbra senza sentirti come se il Buon Signore ti avesse preso in giro. E questo è tutto quello di cui tratta il Dudeismo.

 

Ci vediamo più tardi lungo il sentiero.

 

L’Arci Dudeship Dwayne Eutsey attualmente sta fondando un monastero Dudeista per monaci Irlandesi: La Fratellanza Shamus.