Facile o Semplice 9

Beach Flip Flop

 

Non sempre quello che è semplice è anche facile ma spesso quello che è facile è undude.

 

Adesso come adesso viviamo in un mondo dove la via più facile è spesso preferita. E’ più facile sgraffignare i soldi altrui che guadagnarseli onestamente, è più facile tassare i cittadini che sequestrare i capitali immensi della criminalità organizzata, è più facile sedersi sugli alti scranni del parlamento a fare la bella vita che lavorare o fare gli interessi dei cittadini, è più facile giocare in borsa con i soldi degli altri che con i propri, è più facile importare schifezze alimentari e non da voisapetedichepaesestoparlando e metterci un’etichetta o un timbretto e venderle come italiane a dieci o cento volte il prezzo di costo, eccetera.

 

E’ più facile. Ma è dude? Io non credo.

 

Perchè un collaterale della via facile è che potere e denaro sono le uniche cose che contano. E che si può fare tutto per loro. Anche far finta che vi rapiscano la moglie-trofeo.

 

Facile è andare a far guerra in mezzo mondo per sgraffignare ricchezze naturali altrui, semplice è passare a energie alternative, sostenibili e rinnovabili.

 

Facile è fertilizzare i campi con la chimica che poi ammazza tutto e trasforma il terreno in sabbia inutile, semplice è farci pascolare le mandrie e riempire a gratis il terreno di ottimo letame.

 

Facile è andare a rubare a casa d’altri quello che magari loro si sono sudati randellandoli pure perchè non vogliono essere abbastanza altruisti. E facile è spacciare schifezze che bruciano il cervello della gente. Semplice è inventarsi qualcosa da fare o andarsene da qualche altra parte dove ci si può guadagnare da vivere onestamente.

 

Facile è lasciare che i criminali spadroneggino magari per evitare di colpire gli interessi degli amici. Semplice è avere poliziotti a piedi quasi in ogni strada che tengano sotto controllo nichilisti e reazionari vari. Ovviamente non sto parlando degli sceriffi di Malibù.

 

Facile è aumentare le tasse sulla benzina quando si ha bisogno di soldi facili e veloci, o andare a mettere le mani sui conti corenti altrui, o obbligare i cittadini a pagare vari balzelli e pizzi. Semplice è sprecarne di meno.

 

La vita in realtà segue delle regole molto semplici, come i colleghi Taoisti hanno spesso dimostrato. Questo non vuol dire che sia un modo facile di vivere, ma certo è semplice.

 

Prendete il Dude per esempio.

 

Vive una vita certamente semplice, un pò di soda d’avena, amici, il bowling, il caucasico (White Russian), l’occasionale attività piccante, l’eventuale bastoncino tailandese, eccetera. Semplice ma appagante. Certo non facile.

 

Senza avere un lavoro come avevano i suoi genitori, e di questi tempi ce n’è a bizzeffe, con tasse da pagare e bollette o affitti vari sempre in arrivo certamente sarebbe più facile fare come fanno tanti che scelgono la via più facile tipo appunto rubare, spacciare, truffare, eccetera. Ma perderebbe l’essere un dude, anzi il Dude, l’esempio per tutti noi.

 

Certo, di sicuro qualcosa fa per tirare avanti visto che il 10 del mese arriva appunto ogni mese. Magari aiuta Walter in cambio di qualche conchiglia, o ha un qualche tipo di sussidio che si è guadagnato, magari fa l’elettricista part-time o altro. Chi lo sa. Non è una vita facile, ma è dude.

 

E’ facile fregarsene dei diritti altrui, è semplice ma più difficile rispettarli, e far rispettare i propri. Come riprendersi un tappeto o lasciare che gli altri abbiano le proprie opinioni.

 

In realtà per vivere bene non serve molto. Quando si ha di che vivere decorosamente senza scannarsi si può stare tranquilli. Per essere sereni non serve sempre l’ultimo modello di tablet o smartphone, non serve la macchina più veloce o più costosa. E certo non serve una moglie-trofeo.

 

Serve solo capire che la felicità è sia nelle piccole cose che nella semplicità. Certo, è spesso più facile sbattersene dei diritti altrui ma questo porta al nichilismo e a lanciare tazze in testa alla gente pur avendo torto.

 

Gran parte del mondo cerca le cose facili. Soldi facili, potere facile, prestigio facile, eccetera. E difatti il mondo sta diventando un posto marrone. Si è andati avanti per tornare indietro.

 

Cercare la via semplice magari è complicato, e bisogna rinunciare a cose che pensavamo fossero importanti quando invece non lo sono. Magari invece di andare in pizzeria bisogna imparare a farsela da soli la pizza, almeno finchè è ancora legale. E poi si sa più o meno cosa ci si mette dentro. O bisogna lasciare a casa la macchina e andare a piedi o in bici, sempre se grazie agli scarsissimi controlli non si rischia di essere rapinati o peggio.

 

Ma visto che la via facile di solito porta al marasma, al nichilismo imperante e al reazionarismo diffuso che altre possibilità ci sono se non tornare ad una vita semplice? O a preferire la soluzione semplice ai problemi? Certo, sembra che il mondo vada proprio in direzione opposta.

 

Fortuna che ci siamo noi Dudeisti che cerchiamo di riportare la bilancia in equilibrio. E’ dura, ma è semplice. Non facile.

 

Perchè c’è un modo giusto di fare le cose, poi c’è un modo facile, e poi c’è un modo semplice. Che di solito è anche dude.

 

15229085-22115492

Abideamo!

 


About Andrea Da Fino

Puoi chiamarmi Dude, Duder, El Duderino o Rev. Duderino se non ti interessa essere breve. Ministro di Culto Dudeista e Rappresentante ufficiale del Dudeismo in Italia, ma per il resto uno qualunque, un Dude appunto.


9 thoughts on “Facile o Semplice

  • uedra

    concordo, collega.

    quello che vedo anche in giro è un mix di “facile” e “difficile”. in tanto scelgono la via facile per un senso di insoddisfazione o rivalsa. per la stessa frustrazione alcuni prendono una via veramente difficile: essere come non sono o anche sentono troppo il peso di condizionamenti esterni.

    e lì il tenere botta mi diventa una corsa ad ostacoli, in questi casi. è un vero e proprio groviglio di frustrazione, insoddisfazione, bisogno di essere “riconosciuti”.

    mentre un Dude in casi come questi direbbe un liberatorio fancuxo o tirerebbe fuori la sacra arte del Dru-jutsu per poi rifuguarsi a contemplare il Vuoto nella sua residenza privata, un undude comincia a dar di matto.

    è difficile, man, la vita semplice. ma alcuni questa vita semplice la scambiano per una vita del caxxo.
    come fare in questi casi a portare un po’ di dudeità?

    • Andrea Da Fino Post author

      Dici bene collega. Facile e difficile potrebbe essere un buon argomento per il prossimo post. La cosa più sbagliata da fare è vivere una vita che non è la propria; non solo per un dudeista ma in generale per chiumque. La cosa forse più difficile è proprio riuscire a vivere non tanto come si vuole ma come si è. Certo, se uno nasce nichilista è un pò un problema.

      Comunque se è una corsa ad ostacoli allora invece che tener botta, e prendere botte dagli ostacoli, conviene essere flessibili e almeno schivarne un pò. 🙂

      Ma se uno non rompe gli zebedei al prossimo e al mondo in generale a parer mio può fare come gli pare solo che non tutti hanno gli zebedei per farlo. Come dici tu e come dice il Dudeismo non è facile vivere la tua vita in pace se il mondo attorno continua a darti del fallito. Bisogna però anche considerare che può essere solo la loro opinione quindi grazie e vaffa.

      La vita semplice non è facile, è molto più facile essere caxxoni che dudes per esempio, ciò non toglie che quello che dà gusto alla vita non sono le cose facili ma quelle per cui ci si deve impegnare. Il meno possibile ovviamente.

      Non è questione di vita del caxxo, è che la si prende con calma. E poi non ci si può preoccupare di ogni cavolata no? Meglio una birra. 🙂

      Grazie per l’ottimo commento Rev., alla prossima e buon dudeweekend!

  • Stefano

    8!
    Facile per un Dude anche se sembra difficile se no Un Dude non avrebbe la soluzione a tutti i Problemi,
    perchè con calma si risolvono.
    Dude Stefano

  • gonzo

    seguo questo sito da più o meno tre anni, e ora come allora sono sempre entusiasta di leggere i tuoi post! ce la faremo a mantenere in equilibrio la bilancia dell’esistenza? forse. ma nel frattempo beviamoci su un white russian che é meglio 😉

    • Andrea Da Fino Post author

      Grazie per aver tenuto duro così a lungo rev. So che ogni tanto vaneggio un pò troppo ma mi fa molto piacere sapere che si apprezzano i miei sforzi di prenderla con calma. Quando ci riesco almeno. Il mondo è in mano a nichilisti e reazionari ma noi appunto cerchiamo di ripristinare l’equilibrio. E il white russian certo aiuta a prenderla easy, insieme con la mai abbastanza apprezzata soda d’avena. 🙂

      Grazie dude, e favoloso weekend!

  • L'Uomo Ragno

    Salve! bel sito, ho visto proprio ieri per l’ennesima volta questo film. Comunque non farebbe male uno sceriffo tipo Malibù… ma che se la prenda con chi davvero se lo merita;

    • Andrea Da Fino Post author

      Grazie collega Spiderman! Secondo me servirebbero Dexter, il Punitore ed il Giudice Dredd. Ma se continuiamo a fidarci dei politici e dello stato al massimo arriveranno Qui, Quo e Qua.

      Ovviamente con tutto il rispetto per gli uomini di legge che ci provano davvero.

      Buona domenica dude!

Comments are closed.