Cosa Farebbe il Buon Gesù di Questi Tempi?

 

Ci avete mai pensato Dudes? Cosa farebbe il Buon Gesù se fosse vivo in questi giorni? Non che il Dudeismo abbia chissà a che fare col Cristianesimo, d’altra parte il Buon Gesù è considerato uno dei Grandi Dudes della Storia e quindi sarebbe interessante conoscere il suo punto di vista no? Oltretutto, visto che viviamo nella culla del Cristianesimo il Buon Gesù è uno di cui tener conto no? Certo, ci sono anche Lao Tzu, Yoda e Snoopy come Grandi Dudes, ma di loro magari ne parlo un’ altra volta. O magari Dude ti va di scrivere tu qualcosa sull’ argomento?

 

Ora, so benissimo, come lo sapete voi, che del Buon Gesù in realtà sappiamo poco o niente in quanto negli scorsi 2.000 anni e soprattutto dopo il Concilio di Nicea tutto quello che riguardava la sua vera vita è stato corretto in modo da poter mantenere le persone in uno stato di soggezione e obbedienza. Diciamo che la sua storia è stata riscritta in modo che il popolo stesse buono e obbedisse ai potenti. Però è anche vero che nel Vangelo di Tommaso si parla di Gesù, sembra che sia stato scritto intorno al 100 dopo Cristo e nessuno ci ha messo le mani sopra. In pratica è una specie di prima bozza originale. Dove il Gesù che viene descritto è molto ma molto diverso dal Gesù canonico, uno che dice che il Regno dei Cieli è dentro le persone e non fuori. Roba da rivoluzionario insomma e se fosse vero spiegherebbe perchè lo hanno fatto fuori appena possibile. Cosa che succederebbe anche oggi. D’ altra parte io non conosco l’ Aramaico e quindi devo prendere per buono quello che dicono i traduttori.

 

Comunque, che sia esistito o no comunque è più di 2.000 anni che se ne parla e un motivo deve ben esserci se anche nell’era della Playstation molte persone la trovano una storia affascinante. E’ anche vero che oggi come oggi nessuno o quasi segue più il messaggio del Buon Gesù, che era di prenderla con calma, anche e talvolta soprattutto quelli che dicono, ma è un’ autodefinizione, di essere Cristiani. Tornasse indietro li prenderebbe tutti a calci negli zebedei. Io ho sempre trovato interessanti le parabole perchè la maggior parte delle volte dicono cose interessanti, anche se magari sono state edulcorate anche loro. Oh beh.

 

Ad ogni modo con Buon Gesù intendo il collega dei Dudeisti, quello che diceva di prenderla con calma e prendeva a calci quelli a cui interessavano solo soldi e potere, non quello del porgere l ‘altra guancia di cui se ricordo bene nel Vangelo di Tommaso non se ne parla proprio. Quella è probabilmente stata un’ invenzione per far diventare la gente come un branco di pecorelle.

 

Ad ogni modo, torniamo alla domanda principale: Cosa Farebbe il Buon Gesù di Questi Tempi?

 

Beh, io credo che starebbe dalla parte di chi sta male; dalla parte dei pensionati che faticano ad arrivare a fine mese; dalla parte di chi come me vede che probabilmente in pensione non ci andrà mai perchè morirà prima; dalla parte di chi si trova a dover aspettare chissà quanto per ricevere cure mediche adeguate; dalla parte di chi è stufo di dover sottostare alle regole di un’ economia perversa rimanendo sempre ad un passo dalla povertà; dalla parte di chi vuole avere voce in capitolo se qualcuno dall’ alto decide di costruirgli un’ autostrada, un ponte, una discarica, una linea ferroviaria o un deposito di scorie nucleari sotto casa; dalla parte di chi viene licenziato affinchè i mega managers, gli azionisti e il consiglio di amministrazione possano comprarsi un’ altra barca o un appartamento a Montecarlo; dalla parte dei tori nelle corride; dalla parte degli animali che vengono vivisezionati molte volte per niente; dalla parte degli Indignados; dalla parte di Occupy Wall Street; dalla parte di tutti quelli che vogliono una vita migliore perchè è un loro sacrosanto diritto; dalla parte di quelli che sono stufi di sentirsi dire come dovrebbero vivere la loro vita; dalla parte di quelli che sono stufi di faticare perchè qualche potente possa sollazzarsi sulle loro spalle; dalla parte di chi è costretto alla fame, alla guerra o alle malattie perchè ha avuto la sfortuna di nascere in un paese ricco di risorse naturali che magari viene sfruttato oggi più di cento anni fa; dalla parte di chi è preda dei criminali perchè interessi nascosti fanno sì che vengano lasciati in pace; dalla parte di chi è senza lavoro e non ne trova perchè il proprietario della fabbrica ha delocalizzato l’ azienda, e i soldi; dalla parte dei nuovi servi della gleba che sono costretti ad obbedire alla nuova nobiltà, dalla parte dei deboli che vengono sfruttati.

 

Io credo che il Buon Gesù starebbe dalla parte di chi le prende e di chi soffre ingiustamente. Non sarebbe dalla parte di chi si approfitta della sua posizione; non sarebbe dalla parte di chi sfrutta gli altri; non sarebbe dalla parte di chi pensa che la violenza sia la prima opzione; non sarebbe dalla parte di chi mette denaro, potere e prestigio al primo posto; non sarebbe dalla parte di chi mette i soldi prima della salute delle persone; non sarebbe dalla parte di chi lascia che i criminali abbiano più diritti delle persone oneste; non sarebbe dalla parte di chi va a dormire tranquillo sapendo che ci sono anziani e bambini che soffrono la fame o vivono appena al di sopra della povertà; non sarebbe dalla parte di chi pensa che la libertà delle persone di decidere il proprio destino sia solo una bufala; non sarebbe dalla parte di chi pensa che gli altri siano solo da sfruttare; non sarebbe dalla parte di chi pensa solo al proprio tornaconto personale; non sarebbe dalla parte di chi pontifica da lontano e magari senza nemmeno sapere di cosa parla; non sarebbe dalla parte di chi con la pancia piena ti dice che non è un dramma avare la pancia vuota; non sarebbe dalla parte di chi decide della tua vita perchè tanto non è la sua; non sarebbe dalla parte di chi vive sulle spalle degli altri; non sarebbe dalla parte dei falsi; non sarebbe dalla parte di chi si crogiola nel benessere quando in tanti sono costretti a stare male; non starebbe dalla parte dei forti e dei potenti se usano male il loro potere.

Ma non credo proprio che direbbe di soffrire in silenzio e di porgere l’ altra guancia, questa è un’ invenzione bella e buona. Direbbe che se ritieni che una cosa sia giusta allora devi tirare una linea sulla sabbia anche se c’è il rischio che nichilisti e reazionari ti diano addosso. Perchè questo è quello che fa un uomo, fare la cosa giusta a prescindere dal costo, o una donna se è per quello.

 

E ora caro lettore o lettrice una domanda per te: Quelli che dicono di seguire quello che diceva Gesù da che parte stanno? Quelli che magari vanno in chiesa tutte le domeniche o tutte le mattine stanno dalla parte del Buon Gesù oppure no? O il Buon Gesù li prenderebbe tutti a pedate negli zebedei?

 

A te la palla Dude.

 

E non dimenticare che se ti piace il post e spargi la voce sarebbe molto apprezzato. ;)

 

Tirare una Linea sulla Sabbia

Tirare una linea sulla sabbia, o come si dice in Inglese “Drawing a line in the sand”, significa prendere posizione su qualcosa o mettere un limite e non permettere a nessuno di superarlo.

Cioè, se oltrepassi questa linea sono affari tuoi, e se ti arriva una palla da bowling in fronte poi non lamentarti o dire che non eri stato avvisato. Capita raramente che un Dudeista si irriti fino a quest punto, d’altra parte anche per le persone più rilassate di questo mondo ci sono delle cose che non vanno toccate.

Per esempio la famiglia, o un’amica molto speciale, il proprio giardino (casa), gli amici, le bevande….

Tirare una linea sulla sabbia significa anche non arretrare una volta che si è presa una decisione, perchè sebbene il Dudeista sia una delle persone più flessibili dell’Universo ci sono dei casi in cui diventa necessario prendere posizione e difendere quello a cui si tiene veramente dai Nichilisti, o tipi simili. Quelli che tirano marmotte nelle vasche da bagno, per intenderci.

Line in the sand
Image by gmeaders_ch via Flickr

In effetti è raro che un Dudeista tiri una linea sulla sabbia, sia davanti per stabilire un confine da non superare, che dietro per stabilire un limite oltre cui non si può arretrare; ciò che è certo è che proprio perchè capita raramente quando succede il Dudeista rimane fermo sulla sua posizione. E la difende. Perchè ci sono delle volte in cui è la cosa giusta da fare, anche prendendo la vita con calma.

Enhanced by Zemanta